Essere uno scopamico senza complicazioni

Agli amici che me lo chiedono, dico che sono un uomo fortunato.

E al loro stupore ed alle successive domande tendenti a sapere la ragione della mia fortuna, non parlo di vincite strabilianti o di successi professionali ma solo che mi sono trasformato in uno scopamico.

Mi diverto a vedere le espressioni di quelli che ancora non conoscono questa nuova realtà e che con curiosit mi domandano di cosa si tratta e in cosa consiste questo termine, in parte provocatorio.

Allora, racconto la mia storia.

Non conoscevo neppure io che esistesse, da un po di tempo in qua, una nuova forma socializzante che unisce e mette in contatto tutti coloro che vogliono fare sesso senza avere, però, alcuna implicazione di forma sentimentale o mercenaria.

In buona sostanza esistono uomini e donne (ma anche bisex e omosessuali) che hanno detto no a rapporti di natura sentimentale dove le implicazioni precedenti e quelle successive al fare di far sesso, vengono totalmente azzerate perch rifiutate a priori.

Donne ed uomini che amano fare sesso fine a se stesso, in una speciale catena senza alcun vincolo, si sono professati scopamici e hanno dato vita ad un movimento di persone unite solo dall’unico scopo che è quello di scopare bene e di vivere le reciproche emozioni, senza dover per questo, pagare un pegno rappresentato da complicate relazioni amorose che il più delle volte- generano conflitti, litigi, incomprensioni e danno il via ad una specie di conflitto che mortifica quel magico momento rappresentato dallestasi dei sensi che si ottiene attraverso il sesso.

Incontrare scopamici è piuttosto facile attraverso il mezzo che ci viene offerto dalla rete. In internet, infatti, esistono dei siti di incontri specializzati nel raccogliere profili di persone che sono alla ricerca di un partner occasionale.

Ci si iscrive gratuitamente e si crea il proprio profilo dove saranno indicate le preferenze, le caratteristiche personali, i gusti e si pubblicano alcune foto per farsi vedere chi si vuole.

A quel punto ci si mette in gioco, offrendosi a potenziali partner che avanzeranno la richiesta per conoscersi. Chiaro anche il fatto che vale l’esatto inverso: creato il proprio profilo si può visionare la banca dati esistente per trovare quel possibile partner che ci piace esteticamente e per caratteristiche e che possiamo contattare a nostra volta.

Non tutti i contatti possono essere accettati: se non si piace o se non piace il partner che si propone, si declina linvito ma il più delle volte avviene proprio il contrario. Allora ci si incontra ben sapendo che tutti i fronzoli superflui vengono spazzati via dalla reciproca voglia di fare sesso che si consuma nel luogo che i due scopamici decideranno insieme.

Da quando ho abbracciato questa forma filosofica di fare sesso, non ho più problemi nel trovare la partner per una sera che sia disponibile e pronta a tutto, così come lo sono io nei suoi confronti.

Ecco perché sono fortunato.

Lascia un commento