Come farsi consolare dal sesso

Per un uomo maturo, restare da solo può rivelarsi drammatico, ma per fortuna ho avuto degli incontri con delle puttane che mi hanno consolato, partiamo però dal principio.
Dopo i 40 anni, la separazione dalla donna sbagliata, e la fine del matrimonio, ricominciare da capo è dura, anche perché diciamolo francamente, dopo tante esperienze succede che nell’amore non ci si creda più, e neanche nel rapporto di coppia, e tutto diventa un modo per combattere la solitudine.
Così iniziai a frequentare alcuni portali online, siti specialistici dedicati agli incontri di coppia. Siti di escort, dirà qualcuno, magari con la puzza sotto il naso. Probabilmente è vero, ma era un modo, un passatempo, per ingannare la noia.

L’importante è come li si frequenta, siti del genere. Se uno appena terminata la registrazione gratuita si mette subito a contattare e fissare un appuntamento con la prima che trova nell’elenco profili, allora c’è poco da fare, semplicemente incontrerà una puttana, e basta. Io invece mi misi a spulciare i profili, e a cercare con attenzione quelle donne che potessero in qualche modo anche piacermi come persone. Così, senza fretta e pian piano nel tempo, conobbi Eva, Serena, Paola, le puttane che mi hanno consolato, che mi hanno fatto vincere la solitudine.
Donne in gamba, bellissime, meravigliose , capaci di ascoltare, non solo di fare sesso, con le quali in certi momenti siamo anche stati realmente amici e confidenti. Donne con cui mi sono lasciato andare al sesso sfrenato, senza pormi limiti, remore, tabù culturali o sociali, raggiungendo finalmente quella soddisfazione dei sensi che forse sempre, in passato, mi era mancata.

Il tutto grazie ad un sito internet per escort, a registrazione gratuita. Senza impegno, infatti non si è obbligati a prendere un appuntamento con una escort, una volta registrati, ed ho fatto le mie ricerche tra i tanti profili nel tempo libero, la sera dopo il lavoro, da casa, con discrezione e in completo anonimato.
Piacevole l’attività di ricerca, piacevoli i contatti, visto che comunque ho contattato delle belle donne con cui ho avuto scambi di messaggi a sfondo erotico, per capire se erano incontri con il tipo di puttane che andassero bene per i miei gusti. Piacevole infine il brivido del primo appuntamento, l’attesa del piacere che è essa stessa piacere, e infine finalmente l’incontro, la prima fu Eva, ed la gioia della carne che ne seguirà.

Da allora, ho continuato periodicamente a frequentarle, le puttane che mi hanno consolato, e consiglio a tutti, se vogliono trovare una donna con cui fare sesso e magari anche parlare, senza impegni sentimentali e legami che alla fine puntualmente finiscono in delusioni, di non accontentarsi della prima che si incontra, ma di cercare e poi cercare ancora sui portali on line per escort e puttane: prima o poi, facendo attenzione, si troverà quella giusta, nella propria città, e cambierà la vita.

Lascia un commento